I mid-ranger di Samsung utilizzeranno scanner di impronte digitali a display ultrasonico nel 2019

 

Il prossimo anno, il Galaxy S10 dovrebbe adottare un nuovo scanner di impronte digitali in-display con scanner per impronte digitali in-display. Ma come parte della nuova strategia mobile di Samsung, i rapporti di Taiwan stanno ora sostenendo che implementazioni simili si faranno strada anche verso le offerte di fascia media dell’azienda.

Secondo fonti del settore, sia Qualcomm che MediaTek stanno aprendo la strada al momento delle implementazioni in-display. Tuttavia, presumibilmente a causa del più elevato standard di qualità offerto da Qualcomm, Samsung ha scelto di attenersi esclusivamente a quest’ultima azienda. Da quanto si può capire, l’azienda ha già ordinato ordini per gli scanner ultrasonici di Qualcomm. Le prime spedizioni arriveranno entro la fine del 2018 o all’inizio del 2019, consentendo a Samsung di implementarle sia nel Galaxy S10 che nelle prossime offerte di fascia media.

Questo è un grosso problema perché, al momento, gli scanner di impronte digitali in-display sono limitati ai dispositivi premium. Inoltre, gli attuali smartphone includono i sensori ottici più lenti e meno precisi, mentre Samsung sembra destinata a implementare la soluzione ultrasonica più avanzata in tutta la sua gamma.

Considerando che le prime spedizioni potrebbero non arrivare fino all’inizio del 2019, è possibile che le prime offerte di fascia media con sensori di impronte digitali in-display entreranno a far parte del Galaxy S10 al MWC 2019 a febbraio, prima del rilascio del mese successivo

Related posts

Leave a Comment