Il tuo telefono utilizza il nuovo sistema di tracciamento della posizione dell’UE, Galileo?

Probabilmente hai sentito parlare di GPS. È un sistema di navigazione sviluppato dall’esercito statunitense che è stato lo standard per anni per aiutare dispositivi come telefoni e navigatori satellitari a sapere dove si trovano.

Galileo

Ma potresti non aver sentito parlare di Galileo, che è una versione più accurata creata appositamente per scopi civili come parte di un progetto dell’Unione Europea.

La buona notizia è che, anche se il nome non significa niente per te, se hai un nuovo smartphone probabilmente stai usando la rete di satelliti Galileo ogni giorno.

Sto usando Galileo?
Come altri sistemi, Galileo è integrato a livello di chipset. Quindi, per beneficiare dei suoi servizi di localizzazione, il tuo telefono deve essere prodotto con un chipset abilitato a Galileo.

Al giorno d’oggi, le aziende che rappresentano il 95% della fornitura globale di chipset per smartphone sono in contatto con il team Galileo. Ciò significa che la stragrande maggioranza dei telefoni di nuova generazione come iPhone X di Apple, S8 di Samsung, Mate 10 di Huawei e Pixel 2 di Google sono tutti compatibili con Galileo.

Di seguito, un elenco completo dei telefoni compatibili con Galileo:

Se il tuo telefono è su questo elenco, significa che il tuo telefono sta usando i segnali di Galileo ogni volta che accedi a un’applicazione che usa i servizi di localizzazione.

Mentre al giorno d’oggi i telefoni lanciati di recente portano il chipset Galileo, il primo telefono compatibile con il sistema di navigazione europeo è stato realizzato dalla società tecnologica spagnola BQ.

“Per noi era importante avere un telefono europeo e abbiamo la collaborazione con BQ per lanciare il primo modello pronto prima ancora del lancio del primo satellite Galileo. In seguito, abbiamo collaborato con molti altri marchi e oggi i principali attori hanno già adottato Galileo “, racconta Justyna Redelkiewicz, responsabile dei servizi di localizzazione di settore presso l’Agenzia europea GNSS (GSA).

Quanto è accurato Galileo?
Oggi, in aree circondate da edifici, i servizi di localizzazione possono determinare la tua posizione tra 100 e 50 metri in accuratezza, anche se molti combinano diverse tecnologie per migliorare questo ..

“Questo non è abbastanza perché a volte vuoi vedere da quale parte della strada ti trovi quando stai attraversando, o in quale corsia stai guidando”.

spiega Redelkiewicz

Con la tecnologia a doppia frequenza di Galileo, la localizzazione può essere individuata con meno di un metro di accuratezza nelle migliori condizioni possibili o con pochi metri se le condizioni sono meno ideali.

La doppia frequenza è già disponibile per uso professionale e sarà presto disponibile per i consumatori sui telefoni cellulari. Come suggerisce il nome, significa che il dispositivo avrà due fonti da cui determinare la tua posizione, riducendo notevolmente la possibilità di errore.

Le città sono un problema per i servizi di localizzazione perché gli edifici bloccano o riflettono il segnale inviato dai satelliti. Questo è il motivo per cui a volte la tua posizione sembra rimbalzare da un posto all’altro quando si utilizza un’applicazione di navigazione, ad esempio.

Il sistema di navigazione Galileo alla fine avrà il doppio della quantità di satelliti rispetto al GPS, il che significa che più segnali raggiungeranno il dispositivo nonostante gli edifici circostanti. Allo stesso tempo, è in grado di distinguere i segnali riflessi da quelli diretti, migliorando la precisione.

Quali sono i principali vantaggi e usi di un servizio di localizzazione più preciso?


L’evidente vantaggio che i dati di Galileo sono presenti sugli smartphone è la navigazione facile e accurata, che si sposta da un posto all’altro a piedi, in auto, in bicicletta, in barca, in treno o in aereo. Ma la sua precisione apre la porta a una serie di altre applicazioni.

Servizi di emergenza

Servizi di localizzazione migliori significa localizzare qualcuno in caso di emergenza con maggiore rapidità e precisione.

Oggigiorno, i dispositivi speciali consentono a escursionisti o scalatori di inviare un segnale di soccorso in caso di perdita o pericolo. Questo dispositivo è disponibile anche su navi e aerei.

Ma il team di Galileo mira anche a migliorare ulteriormente la ricerca e il salvataggio.

“Stiamo lavorando con professionisti della ricerca e del soccorso, in modo che in futuro, se qualcuno è in difficoltà, è possibile inviare un avviso con la loro posizione, chiedendo di essere salvato dal proprio telefono. Porterà la pace della mente a chiunque sia alla ricerca di aiuto “, spiega Gian Calini, Responsabile del Market Development di GSA.

• Geofencing

Geofencing delimita virtualmente un’area geografica.

Ciò è particolarmente utile quando si rintraccia un bambino o una persona anziana che soffre di malattia.

Quindi, se il bambino lascia la scuola o se una persona anziana lascia la residenza con il proprio telefono, può avvisare chi si occupa di loro.

• Gioco

I giochi che utilizzano la posizione e la realtà aumentata, come il famoso PokemonGo o l’ancora in uscita The Walking Dead: Our World, saranno portati a un livello completamente nuovo.

Questi giochi richiedono l’accuratezza della posizione perché usa la realtà aumentata per soddisfare l’ambiente reale.

Una migliore precisione della posizione consentirà una migliore integrazione dell’ambiente virtuale con l’ambiente circostante dell’utente in tempo reale.

• Pubblicità

Pubblicità basata sulla posizione significa che le aziende possono offrire coupon o sconti rilevanti per la tua posizione geografica.

Combina le preferenze dei consumatori con i dati di posizionamento per fornire offerte personalizzate.

Quindi, se stai guidando vicino a un determinato distributore di benzina, puoi ricevere dei buoni per un caffè gratuito, ad esempio.

Oltre gli smartphone


Galileo offre una serie di possibilità che vanno oltre l’uso dei telefoni cellulari e influenzano la nostra economia globale.

Justyna Redelkiewicz richiama l’attenzione sul fatto che “gli smartphone sono solo un punto di accesso” di Galileo e che molti altri dispositivi ricevono anche dati Galileo. C’è “un intero mondo di applicazioni diverse che vanno oltre gli smartphone”, aggiunge. Puoi trovare ulteriori informazioni su questi qui.

L’11% del PIL globale dipende dai servizi di localizzazione, quindi Galileo ha un’importanza fondamentale nell’economia mondiale. Gian Calini sottolinea che “se per qualsiasi ragione alcuni degli altri sistemi sono spenti invece di perdere denaro, l’Europa ha il proprio sistema. Quindi ci sono anche ragioni strategiche ed economiche dietro i servizi di Galileo “.

Related posts

Leave a Comment