Recensione Sony Xperia XZ3

PRO

CONTRO

Grande schermo OLED
Bloatware preinstallato
Buona performanceLa fotocamera può essere un po lenta
Decente durata della batteriaPosizionamento insufficiente dello scanner per impronte digitali
Viene fornito con Android 9.0 PieSide Sense non è affidabile

Cos’è il Sony Xperia XZ3?
Quando si tratta  degli smartphone, non si può accusare certo Sony di riposare sugli allori. Certamente, l’azienda lancia nuovi telefoni piuttosto spesso.
L’Xperia XZ3 segue a ruota il Sony Xperia XZ2, dando a Sony una seconda spinta a confrontarsi con Samsung Galaxy S9 e Huawei P20. È anche opportunamente programmato in vista dell’imminente Google Pixel 3.
Come l’Xperia XZ2, XZ3 mostra che Sony è davvero andata avanti in termini di design. Grazie a un nuovo splendido display OLED, a un design più moderno e alle specifiche migliori, Sony ha finalmente la sensazione di avere un fiore all’occhiello. Non è ancora pronto a usurpare i suoi rivali, ma è un grande passo nella giusta direzione, anche se, alla fine, non è così eccitante.

Sony Xperia XZ3 – Design
Fino all’inizio del 2018, Sony si era aggrappata al suo linguaggio di design OmniBalance – con i suoi angoli acuti e spigoli vivi .
Per fortuna, sembra che Sony sia finalmente pronta per andare avanti. L’Xperia XZ3 é  un telefono molto più moderno, anche se non è ancora aggiornato. Il suo design ha forti paralleli con Google Pixel 2 dello scorso anno e il Samsung Galaxy S8.
Cito il Galaxy S8, e non il più recente Galaxy S9, perché l’S9 ha ridotto le cornici superiore e inferiore. Posizionato accanto a smartphone come OnePlus 6, è a questo proposito che l’Xperia XZ3 può sembrare un po datato.
Le cornici superiore e inferiore un po spesse, il rapporto schermo-corpo molto più alto contribuisce a rendere l’XZ3 un telefono più moderno. Resta piu leggero, il che è molto positivo considerando il pesante peso del Sony Xperia XZ2 Premium.
Si tratta di un telefono rivestito in Gorilla Glass 5, sia anteriore che posteriore, e tenuto insieme da un robusto cerchio di alluminio. Si sente ben fatto, ma tutto quel vetro lo rende un po ‘scivoloso in mano.
Lo scanner per le impronte digitali è posizionato in modo impacciato, al centro del retro.
Afferrando il telefono per la prima volta, è probabile che la maggior parte delle persone si accorga naturalmente che la fotocamera è, in realtà, lo scanner delle impronte digitali. Con lo scanner in basso, devi tenere il telefono più in basso, il che è impacciante.
Lo scanner è all’altezza del pulsante di accensione sulla destra, in una posizione innaturale.
Tutti i pulsanti del telefono si trovano lungo il bordo destro, il che lo lascia un po occupato e sbilanciato. La metà superiore ospita un bilanciere del volume, il pulsante di accensione di cui sopra si trova nel mezzo, quindi verso il basso, c’è un pulsante di scatto dedicato per la fotocamera.
Il pulsante di scatto dell’otturatore può essere premuto a metà per la messa a fuoco in quanto si trova su una fotocamera a pieno titolo e offre una buona tattilità per gli snap. Tuttavia, avrei preferito che il pulsante non fosse stato fisicamente identico al pulsante di accensione.

Come il XZ2 Premium, il jack per le cuffie è stato omesso, ma si ottiene un adattatore da USB-C a 3,5 mm incluso nella confezione. XZ3 supporta LDAC su Bluetooth per una qualità migliore, quindi gli audiofili potrebbero non essere altrettanto preoccupati se dispongono di cuffie compatibili (la maggior parte dei modelli sono di Sony).
Sony ha raggruppato nuovamente il suo Dynamic Vibration System qui, e in realtà mi piace molto. È decisamente ingannevole, ma anche divertente. Accelera la vibrazione tattile in linea con l’audio che stai riproducendo per un feedback sensoriale extra.
In realtà, è un peccato che funzioni solo con lo schermo acceso. Posso immaginare che sarebbe divertente tenerlo in tasca mentre ascolti la musica, quasi come il trance vibrator per chiunque ricordi il videogioco Rez.
Lo schermo è affiancato da altoparlanti stereo integrati nella cornice, e questi producono una discreta quantità di volume. Un po ‘di Dynamic Vibration aiuta davvero a completare la fascia bassa durante la visione di film. Fortunatamente, puoi scegliere il livello di Vibrazione Dinamica che desideri.

Il display della XZ3 ha fatto passi da gigante rispetto alle precedenti ammiraglie di Sony, grazie in gran parte al passaggio dalla tecnologia LCD alla tecnologia OLED. Il pannello OLED da 6 pollici, QHD + (1440 x 2880) è fantastico da vedere. I neri sono così profondi come ci si aspetterebbe e i colori sono molto più ricchi rispetto ai precedenti sforzi di Sony.
Sony ha presumibilmente usato lo stesso motore X Reality Pro dalla sua linea di televisori Bravia, e i suoi sforzi hanno dato i suoi frutti. Il display supporta HDR, quindi i contenuti compatibili sono fantastici. Anche i livelli di luminosità sono grandi, quindi lo schermo è facile da vedere all’aperto e offre angoli di visione decenti in generale.
C’è una modalità di visualizzazione ambientale che può mostrare le notifiche e il tempo in modo permanente, quando si alza il telefono o quando si tocca due volte lo schermo. C’è anche una bella modalità di riproduzione delle foto per il display ambientale che mostra alcune delle tue foto.
Il bordo del display ora si curva leggermente attorno ai lati. Sony fa uso di questo con ‘Side Sense’; tocca due volte il lato dello schermo per visualizzare un menu con scorciatoie per app, impostazioni e notifiche.

Sony Xperia XZ3 Prestazioni

Schermo 6 pollici, QHD + OLED con HDR
Prestazioni Snapdragon 845
RAM4GB
Archiviazione 64GB + microSD
Fotocamera posteriore 19MP, f / 2.0 con registrazione HDR 4K
Fotocamera anteriore 13MP, f / 1.9
Batteria 3300mAh, ricarica rapida, ricarica wireless
Software Android 9 Pie

Quando si tratta di specifiche per uno smartphone di punta nel 2018, la XZ3 controlla praticamente tutto.

Il Qualcomm Snapdragon 845 è lo stesso system-on-chip presente nei telefoni di OnePlus 6, Samsung Galaxy S9 (dipendente dal territorio).
Forse l’unico inconveniente è il 4GB di RAM, che impallidisce contro il OnePlus 6 – ma poi il Galaxy S9 fa altrettanto con 4GB. Non è qualcosa che avrà un impatto sulle prestazioni quotidiane. Lo standard di 64 GB di storage è espandibile anche tramite microSD, il che è il benvenuto.
Dalla tabella di comparazione sottostante, puoi vedere che Xperia XZ3 si comporta bene contro i suoi rivali:

Single coreMulti coreAnTuTu 7
One plus 621249045267,001
Huawei P20 Pro19216837209,658
Huawei Mate 10 Pro19066740178,091
Galaxy S9 Plus37208890251,205
iPhone X425710364235,607
Pixel 219176312184,336
Xperia XZ334477669255,187

Non ho incontrato problem i tra le app. Stranamente, l’unico inconveniente minore riguardava la visualizzazione della tastiera quando si toccava un campo di testo in alcune app come WhatsApp. C’è una balbuzie momentanea, che potrebbe benissimo essere un bug.
Allo stesso modo, i giochi corrono senza intoppi.

Sony Xperia XZ3 – Software
L’Xperia XZ3 è dotato di Android 9 Pie, un passo avanti rispetto all’Xperia XZ2. Tuttavia, alcuni degli aggiornamenti di Android visti in Pie per altri telefoni, come Pixel 2 di Google, sono assenti. Ad esempio, non ci sono segni dei nuovi controlli di gesti.
La continua frustrazione delle app preinstallate rimane …come Booking.com, Kobo, AVG anti-virus e app di Amazon. In aggiunta a questi sono la suite di applicazioni di Sony, la maggior parte delle quali probabilmente non ti interessano . Ci sono opzioni ingannevoli come AR Effect e 3D Creator e Xperia Lounge – il cui scopo sembra essere semplicemente quello di servire pubblicità correlate a Sony. Si noti, inoltre, che potrebbe non essere possibile disinstallare alcune di queste app.
Tuttavia, non tutte le cattive notizie sul fronte del software. Sony ha aggiunto funzionalità a portata di mano come un’opzione di modalità Guanto, che sarà utile per spingere via al touchscreen quando il tempo diventa più freddo.
Poi c’è l’opzione di riproduzione fotografica per la visualizzazione ambientale.
E, naturalmente, c’è il già citato Side Sense – che, sfortunatamente, non funziona molto bene

[WD_Button id=397]

Sony Xperia XZ3 – Fotocamera
Mentre l’Xperia XZ2 Premium ha introdotto una configurazione dual-camera, è tornato solo a uno snapper solista per XZ3, il che è un po ‘deludente. Ha un sensore da 19 megapixel associato a un obiettivo con apertura f / 2.0. L’Xperia XZ2 Premium non ha solo due obiettivi, ma entrambi hanno aperture più grandi rispetto all’opzione singola .
In generale, la fotocamera dell’Xperia XZ3 va bene, ma non impressiona particolarmente. Ha l’abitudine di aggiungere troppo contrasto alle foto, rendendole irrealistiche e eccessivamente elaborate. In condizioni di illuminazione più difficili – quando il sole è relativamente basso nel cielo, ad esempio – ha la tendenza a esporre troppo . Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione non sono male, anche se non così buone come quelle di Google Pixel 2 o Samsung Galaxy S9.
È inclusa anche una modalità faux-bokeh, in cui la fotocamera utilizza il software per provare a simulare una profondità di campo poco profonda, ma può ottenere delle cose abbastanza sbagliate. Ecco dove un secondo sensore di fotocamera sarebbe stato utile per calcolare la profondità. L’app per fotocamera può anche essere un po ‘lenta.
In caso contrario, Xperia XZ3 offre generalmente foto accettabili per la maggior parte dei casi ma niente di speciale.

Sony Xperia XZ3 – Durata della batteria
La batteria da 3300mAh non è l’unità più grande ma abbinata al pannello OLED più efficiente dal punto di vista energetico e alla resistenza dell’Xperia XZ3, è piuttosto rispettabile. Con l’uso standard – che per me includeva molti social media, alcuni Spotify in streaming e l’ascolto di podcast – potevo togliere il telefono in mattinata alle 7:30 e mantenere ancora il 20% circa entro le 22:00.
Ho sperimentato con la modalità di visualizzazione ambientale attivata in modo permanente, con la riproduzione di foto abilitata. Ho trovato che, generalmente, alle stesse condizioni, mi ritrovavo con circa il 15% di batteria entro le 22:00.
Guarda i contenuti HDR su Netflix a circa metà luminosità e vedrai un calo di circa il 10-12% all’ora, il che non è male.
La buona notizia è che Xperia XZ3 supporta Qualcomm Quick Charge 3.0 per una ricarica rapida, e che il pannello posteriore in vetro significa anche che è inclusa anche la capacità di ricarica wireless Qi.

Perché acquistare il Sony Xperia XZ3?

In definitiva, il Sony Xperia XZ3 è un telefono di punta competente. È solo un po ‘difficile sentirsi particolarmente eccitati da questo.
Certamente ha molto successo, aiutando a portare Sony in linea con i suoi rivali. Inoltre, il passaggio a OLED è positivo

Tuttavia, il dispositivo sembra già datato. In definitiva, l’Xperia XZ3 fa ben poco per distinguersi davvero dalla massa. Da una parte ci sono le caratteristiche di OnePlus 6, che offre prestazioni simili e un design decisamente più attraente per meno. Dall’altra c’è l’Huawei P20 / P20 Pro e il Samsung Galaxy S9, i telefoni che innovano maggiormente .

Verdetto
Un grande passo nella giusta direzione per le ammiraglie di Sony.

IL NOSTRO PUNTEGGIO:

Punteggio nel dettaglio:

[skillwrapper type=”gage” align=”left”]
[skill percent=”90″ title=”Prestazioni” bar_foreground=”#f00″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”80″ title=”Design” bar_foreground=”#f60″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”70″ title=”Prezzo” bar_foreground=”#900″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”80″ title=”Chiamate e Suono” bar_foreground=”#f00″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”70″ title=”Fotocamera” bar_foreground=”#f60″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”80″ title=”Durata batteria” bar_foreground=”#900″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”90″ title=”Software” bar_foreground=”#f00″ bar_background=”#eee”]
[skill percent=”100″ title=”Qualitá schermo” bar_foreground=”#f60″ bar_background=”#eee”]
[/skillwrapper]

Related posts

Leave a Comment